Rappresentazione stilizzata del re degli scacchi con occhiali scuri e bastone bianco: (logo) A.S.C.I.D

Associazione Scacchisti Ciechi Italiani Dilettantistica

Sesta Olimpiade IBCA, Wijk Aan Zee, Olanda, 1980

(23 squadre partecipanti)

Formula del torneo

Il torneo si svolge in 2 fasi.
Nella prima, le 23 rappresentative vengono suddivise in 4 gruppi (A, B, C e D), i primi tre composti da 6 squadre e l'ultimo da 5. Per ogni gruppo, tramite un girone all'italiana si stabilisce la relativa classifica.
Nella seconda fase, si compongono tre raggruppamenti:

  • Finale-A di 8 squadre, le 4 prime e le 4 seconde, si contendono i posti dal primo all'ottavo della classifica finale;
  • Finale-B di 8 squadre, le 4 terze e le 4 quarte, si contendono i posti dal nono al sedicesimo della classifica finale;
  • Finale-C di 7 squadre, le 4 quinte e le 3 seste, si contendono i posti dal diciassettesimo al ventitreesimo nella classifica finale.
All'interno di questi 3 raggruppamenti, ogni squadra gioca contro tutte le altre, ad eccezione di quella con cui ha già giocato nella prima fase perché proveniente dallo stesso gruppo.
Così, alla fine, le squadre classificate quinte o seste nei primi tre gruppi, dunque inserite nella Finale-C, più tutte e 5 del quarto gruppo, ne disputano un totale di 10 incontri, le altre 11.
Tutte le classifiche vengono stilate tenendo conto dei seguenti punteggi in ordine decrescente di priorità:
  1. Punti individuali;
  2. Punti squadra.

Podio

  1. URSS (Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche);
  2. Jugoslavia;
  3. DDR (Repubblica Democratica Tedesca).

L'Italia

Non è noto il posto dell'Italia nella classifica finale, ma sapendo che è stata inserita nel Finale-C, dev'essere compreso tra il diciassettesimo e il ventitreesimo.

La squadra

  • Vaccani Mario, prima scacchiera;
  • Pugliese Giuseppe Franco, seconda scacchiera;
  • Mele Ezio, terza scacchiera;
  • Fracas Aldo, quarta scacchiera.

Riassunto

I nostri scacchisti giocano 10 partite ciascuno, Vaccani Mario totalizza 1,5 punti, purtroppo non sono noti i risultati degli altri tre.